• 23 Giugno 2024 19:24

FriuliTv Networking

FriuliTv, MediaEuropa Channel, Carnia WebTv

PASSO DI MONTE CROCE CARNICO BLOCCATO DA UNA FRANA. PRESA DI POSIZIONE DEI VERTICI CCIAA PN UD

«Il passo di Monte Croce Carnico è un’infrastruttura cruciale per la vita di tutta l’area. Confidiamo che il suo ripristino dopo il gravissimo evento franoso dei giorni scorsi sia preso in carico come priorità fra le priorità del momento, anche attraverso la nomina di un commissario straordinario, affinché i tempi siano più rapidi e non ci si trovi, come già successo in altri eventi e in altre aree d’Italia, arenati a causa di impedimenti burocratici». La sollecitazione alle istituzioni competenti, a partire da Anas e Regione, a fare prima possibile arriva da Giovanni Da Pozzo e Michelangelo Agrusti, presidente e dal vicepresidente della Camera di Commercio Pordenone-Udine, «ente che rappresenta le imprese e le categorie economiche – aggiungono –. Senza l’agibilità e la percorribilità in sicurezza del passo e della strada, tutta la valle resta chiusa e al problema del collegamento si riversa sulle attività produttive, di tanti settori, che da essa dipendono», hanno evidenziato con preoccupazione, mettendosi nel contempo a disposizione «per un lavoro di squadra che veda operare in sinergia tutte le istituzioni, anche in collaborazione con quelle austriache, per ottenere quanto prima il risultato». «Sappiamo – concludono – che i tempi per queste operazioni sono lunghi e complessi, a partire dalla preventiva fondamentale rimozione delle pesanti macerie che hanno devastato la zona dei tornanti, ma la nostra sollecitazione è sentita e confidiamo si faccia più in fretta possibile per trovare una soluzione condivisa e positiva. Si tratta di uno dei nostri collegamenti internazionali, che oltretutto, negli ultimi anni in particolare, è percorso con maggior frequenza soprattutto per motivazioni legate al turismo, in quest’area davvero vitale per la sopravvivenza e lo sviluppo».