• 27 Maggio 2024 6:20

FriuliTv Networking

FriuliTv, MediaEuropa Channel, Carnia WebTv

Segni di Pace: premiati tre friulani tra i Costruttori di Pace ad Assisi

DiRedazione

Apr 27, 2024

Fonte: Esplora & Ama

Link

Prima edizione del premio nazionale per la promozione della pace. Tra gli oltre novanta promotori spiccano i nomi di Elena Iuri, Stefano Borella e suor Irmarosa Villotti

Nel pomeriggio di domenica, 21 aprile, nel Piccolo Teatro degli Instabili ad Assisi sono stati premiati i Costruttori di Pace. Sono oltre novanta “promotori”, che si sono distinti per l’impegno nella promozione della pace. Si tratta di religiosi, insegnanti, letterati, poeti e scrittori, avvocati, imprenditori e figure rappresentative del terzo settore impegnate nella salvaguardia dell’ambiente, nel volontario sociale, nonché nella cooperazione internazionale.

Segni di Pace” è un’iniziativa dedicata alla promozione di una cultura di pace, sostenuta dal ministero delle Imprese e del Made in Italy e con soggetto promotore la “Cattedra della Pace”, istituzione educativa a servizio delle Nazioni Unite, nata per proporre nuovi linguaggi e forme comunicative della pace.

La prima edizione del premio nazionale è stata aperta dall’esibizione del Coro della Cappella Musicale della Basilica Papale di S. Francesco in Assisi. Hanno presenziato all’incontro Marco Moroni – custode del Sacro Convento di Assisi – e il sindaco della città, Stefania Proietti. Ha proseguito Donatella Tesei – presidente di Regione Umbria – con un messaggio augurale. Diverse diplomazie estere in Italia hanno fatto sentire la loro voce con messaggi e riflessioni sulla Pace: il cardinale Michael Czerny a capo del Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale del Vaticano, Olga Clausen Console Gen. On. D’Islanda, Jackie Frizelle Ambasciatore della Nuova Zelanda e Mamadou Lamine Diouf Console Generale del Senegal a Milano.

Tra i premiati ci sono tre rappresentati della regione Friuli Venezia Giulia. Si tratta della giornalista, CEO di City Advertising s.r.l. e fondatrice della testata giornalista Esplora & Ama Elena Iuri, per la sua passione nella valorizzazione del territorio, dell’arte e degli artisti, trasmettendo idee e progetti attraverso una comunicazione positiva ed efficace che promuove la comprensione tra le persone grazie alla webtv Esplora & Ama.

A seguire il designer Stefano Borella, per l’eccellenza del suo design, esposto nei prestigiosi “MoMa” di New York e “The Chicago Athenaeum Museum of Architecture and Design”, e per le sue installazioni “Social Opera” e “Urban People”, che danno voce a personaggi emersi per la loro umanità e per la denuncia delle violenze contro le donne.

Per concludere, suor Irmarosa Villotti, per il suo impegno e dedizione verso le missioni di pace.