• 13 Aprile 2024 11:36

FriuliTv Networking

FriuliTv, MediaEuropa Channel, Carnia WebTv

CARSO AIB 2022 Stato dell’Arte, Esperienza, Prospettiva

Organizzato dalla Direzione Regionale dei Vigili del Fuoco del Friuli Venezia Giulia si è svolto nella mattinata del 27 aprile 2023 presso il Narodni Dom palazzo che ospita il Dipartimento di Scienze Giuridiche, del Linguaggio della Traduzione e dell’Interpretazione dell’Università degli Studi di Trieste, il convegno “CARSO AIB 2022 Stato dell’Arte, Esperienza, Prospettiva.
I lavori si sono aperti con i saluti del Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Interno On. Emanuele PRISCO in collegamento da Roma, successivamente hanno preso la parola per salutare e ringraziare i partecipanti Pierpaolo ROBERTI in rappresentanza della regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Maurizio DE BLASIO in rappresentanza del Comune di Trieste, Pietro SIGNORIELLO Prefetto di Trieste, Guido PARISI Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Agatino CARROLO Direttore Regionale Vigili del Fuoco Friuli Venezia Giulia, Girolamo BENTIVOGLIO FIANDRA Comandante Vigili del Fuoco di Trieste e Gian Paolo DOLSO Direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche, del Linguaggio, dell’Interpretazione e della Traduzione dell’Università degli Studi di Trieste.
Terminati i saluti la parola è passata ai relatori del convegno:
La Dott.ssa Beatrice MUSOLINO, Capo di Gabinetto della Prefettura di Trieste ha parlato dell’Emergenza di Protezione Civile in ambito Antincendio Boschivo evidenziando la figura del Prefetto quale garante dell’unitarietà delle operazioni, dell’efficacia e della funzionalità organizzativa del soccorso alla popolazione in occasione di emergenze di protezione civile in ambito dell’antincendio boschivo e dell’esperienza del tavolo della Prefettura di Trieste e le prospettive di collaborazione in ambito del Numero Unico di Emergenza 112.
Il Dott. Gianfilippo MICILLO Dirigente dell’Ufficio per la Pianificazione e Coordinamento Servizio AIB del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuco nel suo intervento “Incendi boschivi: la risposta del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco un fenomeno in evoluzione” ha fatto un excursus degli ultimi 60 anni che hanno visto importanti cambiamenti sul territorio in termini di uso del suolo ed espansione delle aree antropizzate che, unite agli effetti sempre più evidenti dei cambiamenti climatici, stanno portando ad un cambiamento del regime degli incendi boschivi di vegetazione in Italia e nel resto d’Europa.
L’Ing. Nazzareno CANDOTTI Direttore di Servizio Volontariato, Numero Unico di Emergenza 112 e Sistemi Tecnologici della Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia nel suo intervento “Stato dell’Arte del Numero Unico di Emergenza in ambito Antincendio Boschivo e ruolo del volontariato di Protezione Civile” ha illustrato l’iter, avviato dalla Protezione Civile della Regione Friuli Venezia Giulia, per il riconoscimento all’interno del sistema NUE 112 della sala operativa regionale quale PSAP2 al fine di ottimizzare la gestione delle chiamate di emergenza relative alle segnalazioni di incendi boschivi.
Il Prof. Valter SERGO dell’Università degli Studi di Trieste nel suo intervento “La Tragedia dell’incendio forestale Mann Gulch: una gara mortale tra giovani e fuoco” ricordato il tragico intervento di 15 operatori antincendio “Smokejumper” del Servizio Forestale degli Stati Uniti che il 5 agosto 1949 vennero paracadutati sulla gola di Mann Gluch nel Montana per un incendio boschivo. Tale tragico intervento portò alla completa ristrutturazione del servizio di prevenzione antincendio boschivo degli USA
Il Comandante Simon VENDRAMIN dei Vigili del Fuoco di Nova Gorizia (SLO) ha descritto “L’intervento dei Vigili del Fuoco sloveni sull’incendio del Carso 2022 e i protocolli operativi transfrontalieri” esplicando sui protocolli accordi e disposizioni di collaborazione reciproca tra Vigili del fuoco italiani e sloveni nelle fasce transfrontaliere presentando inoltre la grafica sugli sviluppi dei vari incendi boschivi e d’interfaccia verificatisi nell’estate del 2022 nel territorio carsico e l’intervento dei Vigili del fuoco sloveni in territorio italiano in supporto ai colleghi italiani in tale evento.
Il Dott. Massimo STROPPA Direttore dell’Ispettorato Forestale di Udine Trieste e Gorizia nel suo intervento “Il ruolo del Corpo Forestale Regionale nella gestione degli incendi sul Carso 2022” dopo aver ricordato che il Corpo Forestale Regionale del Friuli Venezia Giulia opera nell’ attività AIB in armonia con i dettami di leggi regionali avvalendosi del personale volontario delle squadre comunali di Protezione Civile e in completa sinergia con il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco; ha illustrato i rischi corsi dal personale delle varie forse intervenute negli incendi boschivi del Carso triestino e goriziano nell’estate del 2022 e quali lezioni si possono trarre per aumentare l’efficienza e l’efficacia delle attività AIB.
L’Ing Matteo CARRETTO Dirigente del Soccorso e della Prevenzione della Direzione Regionale Vigili del Fuoco del Friuli Venezia Giulia e Comandante dei Vigili del fuoco di Pordenone ha illustrato come la Direzione Regionale VV.F FVG in concerto con il Corpo Forestale Regionale ha coordinato le risorse VV.F. necessarie a garantire la sicurezza degli abitati e delle infrastrutture negli incendi del carso nell’estate del 2022 utilizzando anche risorse extraregionali, mezzi aeroportuali e per il soccorso su rotaia.
Il Prof. Antonio TOMAO dell’Università degli Studi di Udine nel suo intervento “L’Equilibrio perduto tra foreste e incendi alla luce della crisi climatica” ha evidenziato come diversi studi hanno messo in evidenza come il cambiamento climatico in atto possa modificare il regime naturale degli incendi e come le attuali strategie antincendio e di gestione degli incendi potrebbero diventare sempre meno efficaci richiedendo nuovi approcci di mitigazione e/o adattamento.
Terminati gli interventi dei relatori il Moderatore Ing. Giorgio BASILE Comandante dei Vigili del fuoco di Udine ha passato la parola al Direttore Centrale per l’Emergenza, il Soccorso Tecnico e l’ Antincendio Boschivo Marco GHIMENTI che ha chiuso il convegno ringraziando tutta la platea, nella quale erano presenti anche rappresentanti dei Vigili del fuoco sloveni croati e austriaci, auspicando una sempre più stretta collaborazione tra tutti coloro che sono chiamati ad intervenire nell’antincendio boschivo a partire dagli operatori del Numero Unico di Emergenza fino ai volontari AIB passando dai Vigili del Fuoco, Forestale Regionale e Forze dell’Ordine.