• 19 Aprile 2024 0:33

FriuliTv Networking

FriuliTv, MediaEuropa Channel, Carnia WebTv

MONFALCONE. CONTINUANO I CONTROLLI PER IL RISPETTO DEL REGOLAMENTO SULLO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI URBANI. DA INIZIO ANNO COMMINATE 29 SANZIONI PER ERRATO SMALTIMENTO.

Anche nel 2023 continua senza sosta l’attività del Nucleo di Tutela Ambientale della Polizia locale volta al controllo per il rispetto del regolamento sullo smaltimento dei rifiuti.
A seguito di segnalazione, nei giorni scorsi il personale specializzato  ha individuato un grave abbandono di rifiuti in via Primo Maggio. Nello specifico, sono stati ritrovati un boiler, una stufa e alcune sedie in alluminio erroneamente conferiti in un cassonetto destinato alla raccolta del secco residuo.
Identificato il trasgressore – un cittadino straniero che riferiva di non essere a conoscenza delle regole relative allo smaltimento dei rifiuti – quest’ultimo ha ricevuto una sanzione di 200 euro ed è stato obbligato a smaltire regolarmente i beni.
Nel 2023 sono già stati effettuati 23 servizi per verificare il corretto smaltimento dei rifiuti e sono state accertate 29 sanzioni.
Il sindaco di Monfalcone, Anna Maria Cisint, commenta la notizia: “Ringrazio in primis i cittadini che continuano a segnalare le situazioni di irregolarità, consentendoci di intervenire tempestivamente per risolvere le criticità. Ringrazio anche il personale della Polizia locale, sempre attento a ripristinare l’ordine. Monfalcone si presenta come una città pulita, per questo è indispensabile tenere alta la guardia monitorando costantemente la situazione. Sono numerosi, infatti, i controlli che vengono effettuati anche in borghese, per evitare che i costi dovuti dai comportamenti scorretti di alcuni non ricadano sull’intera cittadinanza. E’ bene ricordare che ogni abbandono di rifiuti costituisce una ulteriore spesa per l’intera comunità e il monitoraggio costante della città serve proprio per evitare che ciò accada”.