• 24 Aprile 2024 1:23

FriuliTv Networking

FriuliTv, MediaEuropa Channel, Carnia WebTv

MONFALCONE. Il punto più a Nord del Mediterraneo prende forma

Il punto più a Nord del Mediterraneo prende forma: iniziati oggi i lavori di abbattimento del muro lato viale Cosulich del Valentinis, dove verranno costruiti i gradoni della piazza sul mare. Gradoni che, nelle parole del Presidente del Consorzio dello Sviluppo Economico del Venezia Giulia Renato Russo, saranno visibili nel loro stato semi definitivo già a settembre, in attesa delle rifiniture. Una volta ottenuto il grezzo della testata, “i lavori proseguiranno sul livello del manto stradale, con la realizzazione di una pista ciclabile di quattro metri di larghezza, che si congiungerà al conosciuto passaggio ciclo pedonale che costeggia il Valentinis”, spiega il capo cantiere, Pasquale Capocasale.
“Quello che è iniziato stamattina” rileva il Sindaco Cisint, “e che durerà circa una settimana è non solo l’inizio della versione definitiva del punto più a nord del Mediterraneo ma anche un’importante operazione di messa in sicurezza del sito, le cui balaustre si sono rivelate parecchio fragili”. Operazione che vede impiegati 380 mila euro con l’inserimento di 74 palancole da 12 metri.
Ancora, conclusi i lavori di consolidamento e allargamento di parte del molo lato Cooperativa Pescatori che stava cedendo e che ha consentito l’allargamento della stessa di due metri in lunghezza per tre metri in larghezza.
Iniziano invece le operazioni di impermeabilizzazione dell’edificio che si affaccia sul canale in direzione Trieste, sul quale a ottobre verrà piantumato sia il tetto che il terrapieno. L’edificio guarda ai nuovi finger attrezzati per l’ormeggio di imbarcazioni, tra cui quella della Capitaneria, nell’ex lato Fincantieri. Per il raggiungimento degli ormeggi, usufruibili da metà luglio, è stata realizzata una scala provvisoria – sempre nel versante ex Fincantieri – che consentirà ai diportisti di poter avere accesso alla propria imbarcazione, scala che sarà sostituita da una rampa contornata da verde urbano con accesso privato agli ormeggi.
La conclusione dei lavori si vedrà con la pavimentazione del sito, in porfido, a partire dal mese di novembre. “Il cantiere sul Valentinis dialoga, in perfetta sinergia, con quello di FVG strade per la rotonda dell’incrocio, contribuendo a ridefinire non solo la viabilità ma anche il ruolo di Monfalcone”, rileva il Direttore del Consorzio Cesare Bulfon.
“La riqualificazione del Canale Valentinis darà a questo spazio cittadino un ruolo importante di riferimento verso il centro urbano e la Rocca, verso Panzano, il Museo della Cantieristica e il litorale” conclude il Sindaco Cisint, “contribuendo a lanciare ancora di più la ‘Monfalcone turistica’ su cui stiamo impegnando molti dei nostri sforzi”.