• 21 Giugno 2024 16:56

FriuliTv Networking

FriuliTv, MediaEuropa Channel, Carnia WebTv

Parte il 1 giugno e si conclude il 10 settembre la stagione balneare 2023 sulle spiagge monfalconesi

Parte il primo giugno e si conclude il 10 settembre la stagione balneare sulle spiagge di Monfalcone.

Lo ha annunciato questa mattina il sindaco, Anna Maria Cisint, insieme al vicesindaco, Antonio Garritani, all’assessore Paolo Venni e ai tecnici del Comune, presentando la delibera che dispone le linee guida per le ordinanze che disciplineranno la fruizione delle spiagge di Marina Nova e Marina Julia per l’estate 2023.

La giunta ha quindi stabilito che i concessionari, durante il periodo della stagione balneare, assicurino l’apertura degli stabilimenti non più tardi delle ore 09.00 e la chiusura non prima delle ore 19.00, garantendo il servizio di salvamento, anche in caso di maltempo. Al fine di tutelare la sicurezza di cittadini e turisti, l’amministrazione ha disposto che se gli stabilimenti resteranno aperti oltre l’arco temporale definito della stagione balneare, il servizio di salvamento dovrà essere assicurato nei giorni festivi e prefestivi, mentre negli altri giorni la spiaggia sarà fruibile soltanto per elioterapia.

Tenendo conto delle norme regionali per il benessere e la tutela degli animali di affezione che consentono l’accesso ai cani in almeno due terzi delle spiagge libere gratuite di ciascun Comune, la giunta ha disposto che, su 16.000 mq di spiagge libere, saranno 10.636 i mq all’interno delle quali i proprietari di cani potranno accedere insieme ai loro amici a quattro zampe, che potranno anche entrare negli specchi acquei antistanti e dovranno avere sempre il guinzaglio, mentre le spiagge libere con ingresso consentito alle sole persone sono pari a 5.317 mq.

Valore ai giovani confermato anche nell’estate 2023, con la presenza sulle spiagge e nei parchi della città di giovani – residenti a Monfalcone e di età compresa tra i 18 e i 35 anni – che verranno reclutati al fine di accogliere e assistere cittadini e turisti in tali aree e di promuovere il territorio. Verranno selezionati circa 15 giovani: 10 saranno impiegati nelle spiagge e 5 nei parchi delle vie Fermi, Garibaldi, Celottini e dei Cipressi e – novità di quest’anno – nel parco della Rocca, con la possibilità di estendere il servizio ad altri parchi nel caso in cui se ne ravvisasse l’esigenza.

I giovani saranno operativi già da sabato 20 maggio e fino a domenica 17 settembre nei fine settimana e, dal 1 giugno al 10 settembre, tutti i giorni. Il periodo potrà essere ampliato o ridotto in base alle necessità ed alle condizioni climatiche.

Gli operatori verranno selezionati di concerto con il Comune tramite pubblicazione di avviso sul sito dell’ente.

Nel corso della presentazione della stagione balneare, il sindaco Cisint ha spiegato: “Continuiamo ad investire nelle risorse umane e paesaggistiche di Monfalcone. Abbiamo puntato sulla promozione e lo sviluppo del territorio e, in particolare, del nostro litorale, sia per le molteplici valenze che riveste negli ambiti ludico e sportivo, sia per le attività economiche legate alla nautica da diporto e “all’economia del vento”.

L’intero comprensorio di Marina Julia è stato oggetto di importanti interventi di riqualificazione nelle vie d’accesso, nella nuova area parcheggi e lungo l’arenile e la spiaggia di Marina Nova è ritornata ad essere un’importante attrazione per i bagnanti locali e i turisti, grazie ai lavori di ripascimento dell’arenile che hanno reso nuovamente disponibile un ampio spazio di spiaggia.

Tali azioni, congiuntamente ad un’attenta politica comunicativa e di attenzione al benessere dei cittadini, hanno creato le condizioni per il rilancio del litorale, incrementando l’affluenza di pubblico con picchi di 10.000 presenze nei fine settimana estivi.

Un’offerta di servizi e attività che rispondono alle aspettative di chi cerca una vacanza dedicata allo sport e alle attività all’aria aperta, ma anche di coloro che desiderano trascorrere momenti di relax con la propria famiglia”.

“E poi valorizziamo i nostri giovani – sempre il sindaco – che negli scorsi anni hanno dimostrato grande interesse nel contribuire a rendere i parchi e le spiagge più accoglienti, sia segnalando le problematiche riscontrate direttamente al Comando della Polizia locale e dei tecnici del Comune – agevolandone un tempestivo intervento – sia promuovendo il territorio e le proposte artistiche e culturali offerte.

Inoltre, la presenza costante dei ragazzi contribuisce alla lotta al degrado e alla tutela della sicurezza in quanto rappresenta un deterrente per i comportamenti scorretti, ma anche un punto di riferimento per l’assistenza ai cittadini.

Siamo l’unico Comune in regione che offre questo servizio e abbiamo deciso di riproporlo nel 2023 anche per dare la possibilità ai ragazzi di arricchire il proprio curriculum con un’esperienza lavorativa nella propria città, che implementerà il proprio bagaglio culturale.

Le nostre spiagge già a fine aprile saranno pronte per accogliere i bagnanti. Per il ripascimento e la sistemazione dell’accesso al mare è stato fatto un lavoro fantastico e il nostro litorale ha ormai lo stesso valore delle altre spiagge del Friuli Venezia Giulia ed è giusto che gli venga attribuita la dignità che merita”.