• 24 Aprile 2024 0:56

FriuliTv Networking

FriuliTv, MediaEuropa Channel, Carnia WebTv

UDINESE. CIOFFI OTTIMISTA IN VISTA DELLA SFIDA CONTRO LA JUVENTUS DI LUNEDI’ SERA A TORINO

DiRedazione

Feb 10, 2024 #UDINESE

“La squadra è motivata e consapevole. Siamo alle prese con una maratona di testa, perciò dobbiamo credere in ciò che facciamo.

Siamo focalizzati sul poter e volere far punti. Sappiamo che affrontiamo la prima della classe come mentalità, giocatori abituati a vincere, che cercheranno il riscatto dallo scivolone di San Siro. Siamo pronti a disputare una partita oltre ai nostri limiti fisici e mentali: daremo battaglia”. Lo ha detto Gabriele Cioffi, in conferenza stampa, presentando il posticipo di lunedì con la Juventus.

In un campionato come quello in corso, “in cui si possono fare punti in tutte le partite, abbiamo tanto da perdere – ha aggiunto -. L’avversario non entrerà in campo sottovalutandoci.
Ci si salva con 40 punti, nella nostra testa ci deve essere questo. Può darsi che ci si salvi anche a 34 o 35, ma rimaniamo concentrati sulla soglia dei 40 punti”.
Lunedì sera sarà assente per squalifica capitan Roberto Pereyra (ex della sfida), definito dal tecnico “un giocatore con una personalità che ti calamita. Ne ho altri cinque o sei che sono leader da prestazione a darmi una mano tutti i giorni, e abbiamo bisogno di tutti loro per uscire da Torino con dei punti”.
Confermati Lautaro Giannetti in difesa e, soprattutto, Lorenzo Lucca in avanti: “È determinato, svolge i compiti difensivi ed è propositivo – lo ha elogiato Cioffi – Una squadra che lotta per la salvezza non può permettersi attaccanti indolenti. Anzi, forse nessuna può”.
Il vero dubbio riguarda la fascia destra, in cui si giocano una maglia Joao Ferreira, Ebosele ed Ehizibue.
Circa le alternative in attacco, l’allenatore dei friulani ha fatto sapere che per Brenner “è una questione di minutaggio. È molto vicino, apprende velocemente”, mentre Keinan Davis “si è allenato con noi in settimana, lo convocherò. Per lui si tratterà solo di gestione settimanale, visto il suo background”.
Grandi aspettative anche per quanto riguarda gli elementi chiamati a entrare a partita in corso, per dare una svolta.
“Nelle ultime partite i cambi non hanno inciso, hanno svolto il loro compitino, ma non possiamo permetterci giocatori normali per la situazione e le ambizioni che abbiamo. Andranno più forte”, ha assicurato Cioffi.