• 27 Maggio 2024 4:48

FriuliTv Networking

FriuliTv, MediaEuropa Channel, Carnia WebTv

IL GIORNO DEL RICORDO A MONFALCONE

“Monfalcone ricorda le vittime dell’occupazione titina. 43 giorni di occupazione di Monfalcone, dal 1 maggio al 12 giugno 1945, che costarono la vita a 77 vittime monfalconesi”.

Da oggi si affaccia sul Monumento ai Caduti della città la lapide per l’esodo e le vittime monfalconesi delle foibe, “nelle tormentate vicende del Novecento e della Seconda Guerra Mondiale alcuni passaggi storici sono stati rimossi dalla memoria collettiva, recando in tal modo un profondo oltraggio alle vittime di soprusi e omicidi” le parole del sindaco Anna Maria Cisint in occasione della cerimonia per la Giornata del Ricordo, anticipata a venerdì 9 febbraio per consentire alle scuole di partecipare.

“Abbiamo l’obbligo di non permettere che l’oblio cada sulle sofferenze inaudite che le nostre genti hanno dovuto subire. Per tanti anni l’immane tragedia delle foibe e quella dell’esodo sono state cancellate. Non ne parlavano i libri di scuola e non veniva onorata pubblicamente la memoria delle vittime. Solo dal 2004, con l’istituzione del Giorno del Ricordo, si è iniziato a riflettere su un periodo in cui a dominare fu il terrore sistematico provocato dalla violenza e dalle deportazioni dei civili italiani ad opera delle milizie partigiane al comando di Tito.

Per questo abbiamo voluto ricordare, con un perenne omaggio, quanti, dalla nostra città, hanno trovato la morte nelle foibe, anche per far conoscere i fatti drammatici di quel periodo”.

Alla cerimonia, organizzata dal Comune di Monfalcone in collaborazione con ANVGD e il Comitato 10 febbraio, hanno partecipato le scuole secondarie di primo grado Giacich e Randaccio, le autorità, civili, militari e religiose, le associazioni d’arma, ANDVG Udine e la cittadinanza. Hanno accompagnato gli interventi l’intervallo musicale a cura del coro Grion e gli interventi dei Lettori in Cantiere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *